DOMUS MENTIS

6 novembre 2015 / NEWS /
Domus Inpluvium 2015

 

 

Valdi Spagnulo

Domus mentis 

a cura di Claudio Cerritelli

12 novembre – 18 dicembre 2015

inaugurazione giovedì 12 novembre 2015 ore 18.30

Studio Masiero, Milano.

 

Lo Studio Masiero riapre la stagione espositiva con una personale dello sculture Valdi Spagnulo.

La mostra a cura di Claudio Cerritelli, propone le ultime ricerche dell’artista sul tema iconografico della “Domus”. Due grandi sculture pensate appositamente per lo spazio, due di medie dimensioni, una serie di carte che rappresentano progetti per opere future, oltre a diverse opere più piccole, chiamate Reverse.

Ferro, acciaio e plexiglass pigmentato, sono i materiali dominanti, insieme all’ombra che la scultura forma con la luce.

Nell’ultima importante mostra personale di Valdi Spagnulo “Sguardi sospesi” tenutasi a Palazzo del Broletto a Como nel 2014, venivano presentati diversi cicli di ricerca tra il 2007 e il 2014. Il tema degli “Sferoidi” e quello delle “Architetture” dialogavano con quello delle “Domus”.

Scrive Claudio Cerritelli nel testo che accompagna la mostra:

Nella “domus mentis” si avvertono perimetri slittanti, torsioni prospettiche, sbilanciamenti e dilatazioni, ribaltamenti e calcolate disarmonie che annullano i canoni spaziali. Le incursioni plastiche rendono apprensivo lo sguardo, lo disorientano per sperimentare lo spaesamento e l’enigma, desiderio di addentrarsi nella dimensione dell’ignoto, esperienza non definibile ma, volta per volta, attuabile.”

Il dubbio prospettico, il disequilibrio di gravità, l’asciuttezza delle forme, catturano l’attenzione e sospendono il giudizio. Il disegno geometrico con cui sono costruite le strutture sfugge a ogni regola euclidea liberando la capacità di astrazione in un gioco segnico imprevedibile.

 

VALDI SPAGNULO, Ceglie Messapica (BR) 1961.

Trascorre la sua infanzia in Puglia a Grottaglie (TA), località nota per le produzione della ceramica artigianale e artistica, frequentando l’ambiente creativo ed intellettuale dell’area pugliese e non solo sin da giovanissimo, grazie a suo padre Osvaldo, artista già noto. Nel 1973 si trasferisce a Milano con la sua famiglia, ove inizia le frequentazioni del fervido ambiente culturale della città, aprendosi all’ambito europeo con viaggi in Francia, Germania, Svizzera. Il 1984 è l’anno nel quale si laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano. L’inizio degli anni ’80 vedono l’esordio dell’attività artistica come pittore, con partecipazione a esposizioni in ambito nazionale e internazionale e il debutto in mostre personali.

Gli anni ’90 danno principio ad un rapporto più intensificato con le gallerie d’arte private italiane ed europee, affermando la sua partecipazione a esposizioni in spazi pubblici, sancendo altresì il graduale passaggio dalla pittura alla scultura

Dal 2000 intensifica l’attività espositiva con partecipazione a mostre collettive di rilievo ed a mostre personali in gallerie pubbliche e private, ottenendo premi e riconoscimenti, tra i quali il 1° Premio Pittura 2001 dell’Accademia Nazionale di S.Luca a Roma.

 

La bibliografia delle mostre personali annovera curatele e testi critici di: R.Bossaglia, L.Caramel, L.Cavadini, C.Cerritelli, M.De Stasio, E.Di Raddo, R.Ferrario, S.Parmiggiani, F.Poli, E.Pontiggia, F.Solmi, A.Trabucco, M.N.Varga, A.Veca, G.Zanchetti.

Vive e lavora principalmente a Milano.

 

Principali mostre personali

1985. Locale polivalente l’Ultimo Metrò, Milano.1988. In presenza dell’assenza, Galleria l’Ariete, Bologna (a cura di F.Solmi).1989.Vitalità nell’assenza, Libreria al Castello, Milano (testo di E.Pontiggia). 1991. Percorsi della materia, Biblioteca Comunale, S. Donato Milanese (a cura di M. De Stasio). 1992. Tracce, Galleria San Fedele, Milano (a cura di M.N.Varga). A.Reggianini, V.Spagnulo, Centro Culturale Edison, Galleria delle Colonne, Parma (testo di A.Veca). 1994. La pittura come scandaglio dell’anima, Galleria la Meridiana, Agrate Brianza (MI) (a cura di L.Cavadini). 1995. Il colore dell’ombra, Chiostro di S.Agostino, Sala dei Putti, Pietrasanta (LU) (a cura di R.Bossaglia). Per contro: G.Benedini, V.Spagnulo, Castello Visconteo, Trezzo sull’Adda (MI) (a cura di S.Parmiggiani). 1996. Dialogo: D.Nenciulescu, V.Spagnulo, Galleria Spaziotemporaneo, Milano (a cura di L. Cavadini). Duel Art, stand personale galleria Spaziotemporaneo. Villa Borromeo, Cassano d’Adda (MI). La forma nella materia, Comune di Siena, Galleria Palazzo Patrizi, Siena, (a cura di F.Poli). 1997. Miart, stand personale Galleria Spaziotemporaneo, Milano. La forma nella materia, Galeria Lourdes Jàuregui, Zaragoza (E) (testo di F.Poli). 1999. La presenza attiva dell’assenza, Galleria Spaziotemporaneo, Milano. Galleria Ellequadro Documenti Arte Contemporanea, Genova, Palazzo dei Priori – ex Pinacoteca, Volterra (PI). Galerie Art 7, Nice (F) (a cura di L.Caramel). Decantazione lirica, Spazio Cesare da Sesto, Sesto Calende (VA) (testi di L.Caramel R.Ferrario). 2000. Miart, stand personale galleria Spaziotemporaneo, Milano. 2001. 1° Premio di pittura, Accademia Nazionale di S.Luca, Roma. 2004. Parvenze di precarietà, Galleria Arte + arte Contemporanea,Varese (a cura di G.Zanchetti). 2006. Lembo di cielo, Galleria Milly Pozzi Arte Contemporanea, Como (a cura di E.Di Raddo). 2007. Asimmetrie-pieghe-torsioni, Galleria Cavenaghi Arte, Milano (a cura di A.Veca). 2009. Dipinti e Sculture: M. De Angelis, A.Nakamyia, V.Spagnulo, AR Officina Arte Contemporanea,  Gorgonzola (MI). 2013. Arte e…Quintessenza: P.Pasquali, G.Rumi, V.Spagnulo, Quintessenza Tenuta Quadra, Cologne (BS). 2014.Valdi Spagnulo: Sguardi sospesi – sculture 2007/2014, Sala del Broletto, Como (a cura di C.Cerritelli). 2015. La Via Lattea, Galleria Gli eroici furori, Milano, Studio Gabelli, Milano (a cura di S.Agliotti – G.Gabelli).

Numerose sono le partecipazioni alle esposizioni collettive in Italia e all’estero.

Valdi Spagnulo

Domus Mentis

a cura di Claudio Cerritelli

12 novembre – 18 dicembre 2015

inaugurazione giovedì 12 novembre 2015 ore 18.30

 

STUDIO MASIERO

Via E. Villoresi 28 – secondo cortile, 20143 Milano

martedì – venerdì 15.00 – 19.00, per altri giorni e orari su appuntamento

info@monicamasiero.it +39 335 8455470

0

0 Comments

Vorresti condividere i tuoi pensieri?

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un Commento